Baldios papermodel - Creativo per natura, Grafico per passione

fvdesign
fvdesign_logo
Vai ai contenuti
INVIAMI UNA MAIL
CON I TUOI SUGGERIMENTI
E LE TUE RICHIESTE

BALDIOS

baldios_papermodel
barra_sfumata
Storia del Baldios - Il guerriero dello Spazio
S-1, primo pianeta in orbita intorno alla stella Saul, distante 33.000 anni luce dal centro dell'universo, un pianeta bruciato dalle radiazioni, dove gli uomini sono costretti a vivere nel sottosuolo.
Mentre gli scienziati si sforzano per costruire un dispositivo di depurazione, il dittatore Theo Gattler decide di abbandonare quel mondo morente e intraprendere un viaggio di 20.000 anni luce verso un nuovo pianeta che sostituisca S-1.
Gli scienziati, guidati dal professor Reigan, si oppongono a questa decisione, incolpando i militari di essere i veri responsabili del disastro ecologico, e sostenendo che la responsabilità prima degli abitanti di S-1 dovrebbe essere quella di risanare il pianeta da loro stessi inquinato, invece di abbandonarlo dopo averlo reso inabitabile. Gattler, tuttavia, elimina il professor Reigan, i suoi alleati e l'imperatore di S-1, e parte per il suo viaggio di conquista. Marin, figlio di Reigan, lo insegue per impedirgli di trasformare un nuovo pianeta in un deserto radioattivo come S-1.
L'astronave di Marin, il Pulser Burn, resta vittima di una distorsione temporale, e viene catapultata nella Terra del XXII secolo, proprio mentre l'esercito imperiale di S-1 (l'armata Aldebaran) ha iniziato a sferrare i suoi attacchi : la Terra è il pianeta che Gattler aveva designato per sostituire S-1.
Marin, che era stato costretto ad un atterraggio di fortuna sulla Luna, viene salvato e portato sulla Terra nella base segreta Blue Fixer, un base il cui scopo è l'addestramento di personale specializzato per difendere la Terra.
La base è comandata dal comandante Johnathan Bannister, che si avvale della preziosa collaborazione della scienziata tedesca Era Queenstain (figura femminile lucida e forte, incrollabile punto di riferimento della base Blue Fixer e dei suoi piloti irruenti ed emotivi).
Alla base Blue Fixer vi sono poi i piloti Raita Hokuto, Jamie Hoshino (altra importante figura femminile, che potrebbe essere un epigono di Candy : sincera e innamorata, solare e ottimista, nonostante le dure prove che deve superare) e Jack Oliver (del quale non può sfuggire il naso lungo caratteristico delle raffigurazioni degli occidentali). Alla base, tuttavia, Marin viene guardato con sospetto perchè considerato una spia aliena, e nonostante il ragazzo si offra volontario per combattere dalla parte della Terra, non riesce ad ottenere la fiducia di Raita e Oliver.
Esiste poi una Unione Mondiale, massimo organo politico terrestre, rappresentato dall'anglofono Morgan; questa ripartizione tra potere politico e potere tecnologico è ancora più interessante se si considera che i Blue Fixer, pur sottostando (non senza qualche screzio) alle direttive della Federazione, rappresentano un'organizzazione nettamente diversificata dall'esercito federale e costretti a sopportare le prove più dure per salvare la Terra.
Nel frattempo, i terrestri sono in grande difficoltà: gli alieni, infatti, posseggono una schiacciante superiorità tecnologica, che permette ai loro mezzi di volare nella quarta dimensione (o subspazio), rendendoli così invisibili e irraggiungibili fino all'istante in cui si materializzano improvvisamente in prossimità dei loro obiettivi.
Per contrastare gli alieni, la professoressa Queenstain decide di applicare la tecnologia del Pulser Burn di Marin, e facendolo combinare con i mezzi pilotati da Raita e Oliver (il Baldiprize e il Catlenger, da lei stessa progettati) riesce a costruire un possente robot in grado di volare nel subspazio : Baldios. Nonostante le riserve iniziali di Oliver e Raita, Marin è l'unico in grado di pilotare il Baldios, e grazie al suo valore in battaglia riesce finalmente a guadagnarsi la fiducia dei suoi compagni.
E poi c'è Aphrodia, il comandante supremo dell'esercito di S-1, che odia Marin dal giorno in cui questi uccise suo fratello Milan (Milan, a sua volta, aveva appena ucciso il padre di Marin), e come se non bastasse, la sua abnegazione e assoluta fedeltà al regime la spinge a considerarlo un traditore di S-1. Gli eventi porteranno ripetutamente i due giovani uno di fronte all'altro, gettando però Aphrodia in una crisi di identità alla quale reagirà in modo estremo. Ma i sentimenti contrastanti di Aphrodia sono dovuti principalmente al carisma ipnotico di Gattler (terzo vertice di questo inconsueto rapporto triangolare).
Facendo credere che si fosse trattato di un incidente, Gattler aveva fatto sopprimere i genitori di Aphrodia, suoi avversari politici, quando lei e Milan erano ancora bambini. I due vengono però adottati proprio dall'assassino dei loro genitori, e Aphrodia cresce completamente plagiata da Gattler. Da un'allegorica sequenza, sappiamo che il dittatore si è imposto su di lei anche deflorandola, un evento che ha traumatizzato la ragazza, ma che allo stesso tempo sembra essersi rivelato decisivo per la sottomissione al suo padre-padrone e creatore.  Aphrodia si è così trasformata in una fedelissima succube di Gattler, al quale obbedisce ciecamente. E lui, consapevole che i suoi ufficiali non aspettano altro che rovesciarlo, l'ha nominata comandante supremo dell'esercito Aldebaran.
Aphrodia è orgogliosa della sua carica, e arriva a dichiarare di aver rinunciato ad essere donna nel momento in cui ha indossato l'uniforme.
La serie è composta da 34 episodi: ne erano stati programmati 39, ma a causa degli scarsi ascolti gli ultimi episodi non vennero mai prodotti; successivamente nel 1981 Toei Animation produsse un lungometraggio cinematografico di 117 minuti, che concluse la trama. In Giappone furono trasmessi in televisione 31 dei primi 32 episodi della serie: l'episodio 31 infatti venne saltato e gli episodi 33 e 34 non furono mai trasmessi. In Italia furono acquistati i primi 32 episodi, compreso quindi l'episodio 31 inedito in Giappone, che andarono in onda sulle televisioni locali con il titolo Baldios. Nel 2000 la Yamato Video ha pubblicato l'intera serie su VHS includendo anche gli episodi 33 e 34 in lingua originale con sottotitoli in italiano. Nel 2007, sempre a cura della Yamato Video, è uscita l'edizione in DVD con tutti gli episodi doppiati in italiano; i primi 32 episodi hanno l'audio storico, gli episodi 33 e 34 invece sono stati doppiati per l'occasione con voci diverse.

Il Papermodel
Questo modello, come di consueto è in cartoncino, alto all'incirca 43 cm. Il progetto è stato interamente creato con Google Sketchup e stampato su cartoncini colorati A4 di 160gr.
barra_sfumata

PHOTOGALLERY

Baldios papermodel

baldios1.png

Baldios papermodel

baldios2.png

Baldios papermodel

baldios3.png

Baldios papermodel

baldios4.png

Baldios papermodel

baldios5.png

Baldios papermodel

baldios6.png

Baldios papermodel

baldios7.png

Baldios papermodel

baldios8.png

Baldios papermodel

baldios9.png
COPYRIGHT © 2018 // FV-DESIGN   -  TUTTI I DIRITTI RISERVATI // INFO@FV-DESIGN.IT
facebook_bianca
fvdesign_logo
instagram_bianca
youtube_bianca
deviantart_bianca
Seguimi su...
COPYRIGHT © 2018 // FV-DESIGN   -  TUTTI I DIRITTI RISERVATI // INFO@FV-DESIGN.IT
Torna ai contenuti